> il mondo perfetto: maggio 2017

28 mag 2017

Jack Kerouac si faceva troppi problemi

Orizzonte sui miei piedi
orizzonte sui miei lacci
il figlio del figlio del figlio
di Jack Kerouac
ha il profilo di mio padre

22 mag 2017

20 mag 2017

Considerazione n. 2969 o giù di lì...

Devo ancora capire
perché (spesso)
le strafiche straniere
ricambiano il sorriso
mentre
normalissime ragazze italiane,no

18 mag 2017

Apostoli

La notte va in frantumi
e gli apostoli sono già fuggiti
ricorderanno le parole certo
correndo per strade secondarie
ubriachi di senso di colpa

15 mag 2017

Umiliazione

"Ero combattuto se scrivere o meno questa poesia"
Non è, almeno per me, un bel modo di cominciare una poesia.
Ma era l'unico per questa.
Perchè finora-
lo ammetto quasi con fierezza-

14 mag 2017

Nannarella

Davvero gustosa, questa biografia (Nannarella, di Giancarlo Governi) della Magnani: la bambina cresciuta dalla nonna, trascurata dalla madre, che non conobbe mai il il padre; la giovane attrice che inizialmente voleva fare la pianista; la superba commediante di rivista, negli anni della guerra; la grande "diva" (un Oscar, per dire), musa del neorealismo, e non solo; la donna sfortunata in amore (tradita, lasciata, incompresa...); la madre amorevole (la grave malattia alle gambe dell'unico figlio, Luca); gli sbalzi d'umore leggendari; la bellezza da anti-star; la sua tecnica di recitazione che già anticipava i metodi actors studio; così, istintivamente.

13 mag 2017

Arenale

Non era un peccato veniale
soltanto un pensiero banale
una vita senza troppi peccati
ferma nei pressi dell'arenale

Il "viaggio" di Gesù entra nel vivo con la salita sulla barca, e la successiva chiamata di Matteo


Io non sono infatti venuto a chiamare i giusti ma i peccatori (Matteo 9,13)

12 mag 2017

Come una pagina di diario

Mi piacerebbe poter piangere
per tutte le brutture del mondo,
insieme a Cristo,
ma non ho lacrime sufficienti

11 mag 2017

Parole fuori moda

Cantano i falsi profeti
le loro canzoni ripiene di miele
cantano i falsi profeti
le loro canzoni cosparse di fiele
ormai non le ascolto più

Quella forma legalizzata di Vicodin*

Si, i soldi non sono importanti
e forse è un bene
che non ne abbia mai fatto
una malattia;
però- che non sono importanti-

10 mag 2017

Dio esiste e vive all'Aventino

Oh, Dio
ti ringrazio di non avermi fatto mussulmano
che io poi la penso più o meno come Oriana;
e non mi sarebbe piaciuto
ma proprio per niente
coprire la mia donna con uno straccio

6 mag 2017

Orange is the new black (Nella città l'inferno)

Anche solo una trattazione parziale dei film di ambientazione carceraria meriterebbe un volume monotematico e non qualche decina di righe. E un discorso identico andrebbe fatto anche se si volesse restringere il campo di studio solo ai film carcerari femminili, che sono una minoranza. Probabilmente alla Cinemateque Francais o da qualche parte su google qualcuno potrà vedere che già prima del 1958 furono fatte pellicole ambientate in carcere femminile; io ho declinato questa ricerca.