> il mondo perfetto: marzo 2016

28 mar 2016

Un mago

Forse è stata dura
perfino per Dio
riuscire a tenere insieme tutto
dalle ricerche filosofiche di Wittgenstein ai video di Kelly Madison
dalle rapine finite nel sangue alla fila per la dichiarazione dei redditi

23 mar 2016

Due amiche

Ophelia pensa che
questo del gabbiano
sia proprio uno stupido libro
così lo strappa ridendo
ma è solo uno scherzo e infatti ride ancora

21 mar 2016

18 mar 2016

Un matrimonio sbagliato

E' stato solo
un matrimonio sbagliato
un matrimonio sbagliato
senza canzoni nè sorrisi
telegrammi ad annunciare grigiori

14 mar 2016

Gruppo di donne con altre cose intorno

Parlano le donne
dietro il cancello nuovo di zecca
e continueranno a cianciare
fino a quando diventerà arrugginito
qualcuna se ne andrà

13 mar 2016

6 mar 2016

5 mar 2016

Dove si spiega perchè Charlotte è Charlotte

La ragazza decise quasi subito che il figlio si sarebbe chiamato Hans,come il padre.Lo decise senza sentirlo,perchè lui era scappato via.Non sarebbe più tornato.Tale fu la sorpresa quando nacque una bimba.Allora lei decise un ventaglio di otto nomi,che qui non avrebbe senso ripetere,e tra questi ne avrebbe fatto scegliere uno alla sua compagna di università e contestazione.Ma quella si era data alla clandestinità con Feltrinelli ed i suoi amici.

4 mar 2016

La rivoluzione di passaggio

Hans canticchiava,con la sua cadenza tonitruante “come potrò dire a mia madre...che ho paura”.
La manifestazione da cui tornava era stata un insuccesso cospicuo.E quella sera stessa avrebbe voluto tornarsene a Berlino.Era un sabato del 1970 e Milano gli sembrava piena di fumo e tristezza.Un aprile nemmeno troppo clemente lo condusse ad un hotel in cui tutti sembravano agire come automi.

3 mar 2016

Che cosa scriverò

Uno di quei riepiloghi che annoia,forse il lettore occasionale e,certamente,interessa ben poco a quello affezionato.Ma serve all'autore.
Mi accingo a dedicare parte considerevole di questa mia raccolta(che qualcuno si ostina a chiamare blog,temerariamente...) ad un romanzo:da domani leggerete i primi frammenti di Charlotte è stata qui (dopo averne visto l'anteprima,quasi una  noticina a margine).

1 mar 2016

Il sublime game over di Tavernier

La morte in diretta,Una domenica in campagna e Daddy Nostalgie trattano con gusto e prismaticamente,ognuno dalla sua propria angolazione,il tema della morte;rispetto al dittico già visto -l'incarnato femminile e passionale di Quarto comandamento e L'esca-in queste tre pellicole c'è un Bertrand Tavernier più accademico(nel senso più alto del termine)ma,se possibile,addirittura più semplice(soprattutto negli ultimi due film trattati):